Psicologia delle relazioni: solo Oggetti d’Amore?

Quanto si muove attorno alle relazioni affettive? E quanto definisce e conforma lo stare insieme, l’incontrarsi ed il vivere di una coppia che si trova ad affrontare le tante difficoltà di una serie di responsabilità condivise?

Il seminario del mese di maggio indossa già nel titolo l’essenzialità di una serie di tematiche spesso sottovalutate ma che necessitano di meritata osservazione quando una coppia si confronta con le difficoltà pragmatiche dello “stare insieme”: Psicologia della relazione di coppia: solo oggetti d’amore?”.

L’incontro, che ha un carattere formativo oltre che informatico, si rivolge a quanti operano per professione, direttamente o indirettamente, con le questioni di una coppia in difficoltà. Sarà programma di studio ed approfondimento la comprensione delle dinamiche latenti le relazioni in generale ma soprattutto quelle che investono affetti ed aspettative tipiche del far famiglia. Aspettative, compromessi, alibi e meccanismi di difesa sono spesso agenti essenziali che veicolano strutturalmente sguardi ed azioni e riuscire ad osservarne le leggi interiori un ottimo strumento per integrare, passo dopo passo. ciò che può ritenersi utile al miglioramento della qualità di vita.

Si guarderà anche all’aggressività e alla manifestazione di quest’ultima sino alla dipendenza affettiva e ai delitti passionali, tematica piuttosto attuale, visti i tanti titoli di cronaca che rimandano a tali inferenze.

Tra le altre tematiche che verranno trattate, sottolineiamo l’analisi della struttura della relazione con l’Altro, la qualità delle dinamiche relazionali, la psicologia delle transazioni e l’incontro d’aiuto alle coppie.

2018-05-02T12:22:37+00:00 2 maggio, 2018|