Il Cerchio di Etain Stampa E-mail

Il Cerchio di Etain

- Tempi e spazi per "ritrovare" -

cerchio3

Incontri tematici, Meditazioni, Costellazioni Familiari e Psicodrammi, Scuola del Silenzio, Seminari di Approfondimento Psicodinamici, Arte e Cultura

--

Il "Cerchio di Etain" nasce come un progetto di Ricerca del Centro Studi Specialistici ExDucere. Esso mira alla raccolta olistica di tutte quelle conoscenze e sapienze - antiche e moderne - dedite a restituire all'uomo consapevolezze e responsabilità in grado di condurlo all'autorealizzazione e all'affermazione di sé. Il suo principale impegno è avviare un processo di coscienzalizzazione che permetta di risvegliare in ciascuno l'interesse per la propria Vita, per la riconquista di un suo significato proprio perché ciascuna esperienza possa rientrare all'interno di quel bisogno - più che mai sentito in questo momento storico - di intimità ed introspezione.

Prossima attività:

La scuola del Silenzio

giornate consapevoli di Meditazione Zen, Yoga e pratiche di Introspezione

ogni lunedì, giovedì e sabato dalle 19,30 alle 20,30 

 meditazione logo

da sabato 10 a domenica 11 giugno 2017

 Seminario di Costellazioni Familiari e Psicogenealogia

con Umberto Carmignani

(si accede su prenotazione)

albero

- un viaggio di esplorazione della proprie dinamiche interiori attraverso

 le Costellazioni familiari e sistemiche -

 

Seminario di Studio dedicato alle Costellazioni Familiari a cura di Umberto Carmignani

ore di didattica e di pratica: 16

numero massimo di partecipanti: 20

All'interno delle iniziative promosse con l'occasione del Festival d'Estate, il mese di giugno dedica l'approfondimento tematico ad uno degli ospiti pregiati dello stesso, Umberto Carmignani, formatore in costellazioni familiari, nonchè fondatore della comunità, nonchè ecovillaggio "La Città della Luce" di Trecastelli, in provincia di Ancona.
La sua presenza introduce ad una due giorni di esperienze che puntano a lavorare su una tecnica psicodrammatica che affonda le sue radici sugli studi di Bert Hellingher, padre, appunto, della specifica modalità di trattare la storia soggettiva dentro uno spazio particolare definito dal termine "Costellazioni familiari".
Per sua affermazione, la vita di ognuno è condizionata da destini e sentimenti che non sono veramente propri e personali; tante questioni che ciascuno di noi percepisce come impedenti possono essere dovuti a irretimenti del sistema-famiglia e possono essere portati alla luce attraverso il processo delle Costellazioni Familiari.
Riprodotta da rappresentanti, che ricreano le interdipendenze esistenti tra i componenti di una famiglia o di un gruppo, questa ”messa in scena” va ad evidenziare le dinamiche inconsce che causano sofferenza in molti aspetti della vita di ciascuno: nelle relazioni affettive, nelle relazioni in ambito professionale, nel rapporto con il denaro e con la salute.
Nella pratica delle Costellazioni Familiari è emerso che esistono in ogni sistema familiare degli ordini strutturali fissi per mantenere in equilibrio il sistema e provvedere alla sua sopravvivenza. Bert Hellinger ha dato loro il nome di "Ordini dell'Amore" ovvero ciò che crea l'appartenenza al clan e ne garantisce la sopravvivenza dei suoi membri. Si tratta di una componente arcaica della struttura familiare tanto potente da indirizzare i destini dei singoli e influire in modo incisivo nella vita di tutti noi. Questi ordini sono dati, così come esiste un ordine, seppure in continua trasformazione, nel sistema stellare, così esiste un ordine nel sistema familiare. Da qui il termine Costellazioni Familiari.
Nel sistema familiare, di fatto, vige un senso dell'ordine e dell'equilibrio, la coscienza del clan, per cui ogni torto fatto ad un predecessore deve essere compensato da un successore. Questa coscienza si fa carico delle persone escluse e dimenticate dalla nostra anima e non si arrende fino a che non viene ridato, all'escluso, un posto e la dignità nel nostro cuore.
Quindi, finchè una persona è esclusa o dimenticata, nel sistema agisce una pressione affinché un successore in qualche maniera ne difenda i diritti, identificandosi con lui, a volte imitandone il destino negativo come una malattia o la morte precoce. Si parla allora di "irretimento".
Senza dover elencare in questo spazio tutti gli Ordini dell'Amore, vi chiediamo di provare a ritrovare nella nostra stessa vita "credenze" che riguardano questa "Coscienza familiare cieca" che regola l'equilibrio di compensazione fra i vari membri.
Finchè gli Ordini dell'Amore vengono rispettati e seguiti, possiamo vivere con serenità le nostre relazioni e la vita sarà senza gravi difficoltà o problemi.
Se gli Ordini dell'Amore non vengono rispettati, ci saranno conflitti e problemi nelle relazioni, ci potranno essere anche conseguenze molto gravi come malattie fisiche e psichiche e la morte.
L'Ordine di fatto non può essere violato, nemmeno per amore. Il senso di equilibrio che abbiamo nell'anima è più forte di questo amore, l'equilibrio si mette dalla parte dell'ordine, anche a costo della felicità e della vita. La soluzione allora è prendere coscienza dell'Ordine e seguirlo con amore e umiltà.

Il seminario si svolgerà nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 maggio negli spazi del Centro Studi Specialistici ExDucere, in via San Giovanni alle catacombe, 7. Si aprirà alle ore 9.30 e si chiuderà entro le 19,30.
Durante questi giorni sarà possibile speriemtare la tecnica e "mettere in scena" la propria costellazione al fine di discorrere e ritrovare i possibili irretimenti che rendono complessa la nostra realizzazione. Sarà, inoltre, possibile apprendere la modalità di definizione delle Leggi che regolano la psicogenealogia prendendo parte anche alle messe in scena dei compagni.
Ogni partecipante sarà accompagnato a comprendere le ragioni profonde della propria insoddisfazione, delle fatiche relazionali e delle difficoltà autorealizzative.

Si ricorda che l'iscrizione avviene nei locali del Centro.

 

 

Festival d'Estate
"La logica dell'Inconscio in Arte, Cultura, Bellezza"
dall'8 all'11 giugno presso l'ex convento del ritiro, via Mirabella, 31 - Siracusa

banner2

 

Il Festival d’Estate è un’idea del Centro Studi Specialistici ExDucere di Siracusa. nasce dall’esigenza di proporre uno spazio di incontro e di discussione su tematiche ritenibili essenziali per condurre avanti la nostra «Mission»: ricercare, studiare, comprendere sempre più profondamente i cardini attorno ai quali si snoda la crescita del soggetto.
E, in questa sua prima edizione – che tra l’altro celebra i dieci anni di attività e di lavoro – si è deciso di portare l’attenzione su quelle «logiche» inconsce che spesso «modulano» le nostre scelte, i nostri comportamenti… come se fosse riconoscibile, all’interno del nostro vissuto, una forza che ci muove e che muove gli eventi, forza che sostiene, a volte, che incita, spaventa, inciampa all’interno dei tanti «doveri» attorno ai quali siamo costretti a definirci.
Allora, seguendo questa forza profonda stiamo avvicendandoci su due strade che caratterizzano le due serate di dibattito: quella che segna la «durezza» di questa forza che, a volte, conduce verso percorsi tortuosi e poco felici – vedesi i disturbi del comportamento Alimentare o tutte quelle malattie che spingono a parlare di morte; e l’altra che celebra l’aspetto creativo e produttivo di questa medesima forza che origina riflessioni sulla nostra storia, sull’educazione dei nostri bambini, sullo spazio che, come cultura, intendiamo consegnare all’arte e alla bellezza.
Parliamo di inconscio e vi introduciamo ad una serie di modalità di «lavoro» che hanno bisogno di essere riconosciute e valorizzate. Il festival vuole offrire alla cittadinanza questa possibilità.
Benvenuti in questo spazio di benessere e di domanda… perché insieme si possano trovare le proprie risposte!

 

Programma: 8 giugno, ore 18

 

Inaugurazione ufficiale del festival
Le logiche dell’Inconscio in Arte, Cultura, Bellezza

 

Interventi – Saluti da parte dell’Assessore alla Cultura del Comune di Siracusa;
Letizia Lampo, Psicologa, Pedagogista clinico
«Come Opere d’Arte: ispirarsi, costruirsi, esporsi»;
Leonardo Mendolicchio, Direttore Sanitario Villa Miralago, Varese
«Estetica dei corpi: il rischio anoressico»;
Giovanni Moruzzi, Medico Oncologo
«Un’Estetica nella morte? Esperienza in hospice»;
Raffaele Schiavo, Musicista, Musicoterapeuta
«Danziamo la Voce sino alla Morte».
Conclusione
Performance artistica di Raffaele Schiavo e Gianna Parisi

 

9 giugno, ore 18
Umberto Carmignani, Formatore in Costellazioni Familiari
«Psicogenealogia: come attori nel teatro della Vita…»;
Maurizio D’Agostino, Psicoterapeuta Bioenergetico
«Corpo, respiro, energia: ciò che parla di noi»;
Michelangelo Giansiracusa, Avvocato, Sindaco di Ferla
«Esperienze in campo: significati di un Centro Comunale dedicato al benessere della persona»;
Veronica Spriveri, Educatrice AlberoMaestro
«Dalla parte dei bambini: questioni di attualità educativa tra concetti di tempo, rispetto, bellezza».
Conclusione dei lavori
con Letizia Lampo, Presidente del Centro Studi ExDucere, e Guido Pesci, Psicoterapeuta, Pedagogista clinico
«Omaggio al tempo che insegna: evoluzioni, dieci anni dopo»
in occasione del decimo anniversario delle attività del Centro Studi.
Performance artistica di Tango
a cura di Cristian Pedricca e Roberta Giddio

 

10 giugno
Cultura del Benessere
Spazio Psico-corporeo
ore 9.30-19,30 Seminario di Costellazioni Familiari con Umberto Carmignani (presso la sede del Centro)
ore 10-13 spazi aperti di Ayurveda e Shiatsu;
ore 16-20 spazi aperti di Reiki:
Sessioni individuali e momenti di incontro in gruppo
per l’avvicinamento e l’approfondimento della disciplina.

 

11 giugno
Cultura dei Processi di Crescita
ore 10-13 laboratori creativi di crescita emotiva e creativa per bambini:
laboratorio della pietra;
letture animate;
musica e creatività;
ore 16-19 «I Labirinti Interiori»: laboratori psicologici e pedagogici dedicati al lavoro di crescita per adulti
bioenergetica;
gioco creativo;
racconto e narrazione;
esperienze attorno alla metafora del viaggio interiore
ore 19-20 «Progetto Damara»: riflessioni aperte attorno al tema dei Disturbi del Comportamento Alimentare e della qualità nutrizionale.

 

…negli spazi dell’exconvento
Aperti da giovedì a domenica…

 

Mostre d’Arte
Roberta Di Blasi, Artista, Artigiana
«Cambiamenti: i Colori della Rinascita»;
Daniela Romoli, Maestra d’Arte, Pittrice
«Anima-Lei»

 

Esposizioni Creative
Stefano Lo Bello, Scenografo, Arredatore, Artigiano con «CartaCrea» - riciclo della carta per realizzare complementi di arredo e gioielli ecosostenibili
Maria Grazia Urso con «M@g e il Riciclo» - cambiare forma alla forma, riciclare per dare un’altra vita a ciò che crediamo non possa più servire
«LudoBioDance» – spazio espositivo di fine anno del laboratorio di AlberoMaestro
«Ritratti di Mare» – esposizione delle opere prodotte nei laboratori creativi di AlberoMaestro

 

Spazio Cultura

Libreria «Diana» - Esposizione di Libri e tempi di narrazioni 

 


 

Cos'è il "Cerchio di Etain"?

Si tratta di un "esperimento pratico" di condivisione e accrescimento personale e collettivo che proietta all'esterno, al proprio mondo, ogni conquista individuale possibile. Abbraccia una prospettiva di vita consapevole e una pratica di adattamento alla propria realtà in più possibile congruente alle proprie idee ed affermazioni, nonchè autentica e profonda.

Il "Cerchio di Etain" muove dalle intuizioni dei grandi Maestri, di ogni epoca e cultura. Vuole abbracciare ogni buona intenzione si rivolga al riconoscimento delle priorità evolutive dell'Umanità e nasce proprio attorno ad un "Cerchio" di persone disposte alla messa in gioco personale e relazionale.

Il primo apprendimento al quale si punta è la comprensione delle pratiche di "Introspezione" che riportano il centro del processo di crescita al riconoscimento della propria voce interiore, della propria guida silente che è in grado di indirizzare e sostenere le proprie individuali necessità. La "Scuola del Silenzio" che propone, modula la tendenza all'uso superficiale della parola proponendo, in antitesi, un autentico ascolto di se stessi e degli altri.

lab
 

Le iniziative proposte dal Cerchio di Etain riguardano:

incontri di meditazione e visualizzazione;

pratiche di ascolto e maieutica introspettiva;

percorsi di crescita e individuazione di genere;

cerchi di ricerca e approfondimento;

percorsi esplorativi in natura;

pratiche di attraversamento di paure e insicurezze;

guida a scelte ecologiche e di rispetto ambientale;

discipline psicocorporee (Yoga, Taiji, movimenti in consapevolezza);

percorsi di consapevolezza energetica (I e II livello reiki);

studio e ricerca sul corpo, sulle sue necessità e psicosomatica dei suoi disagi;

conoscenza dei piani vitali del pianeta (minerali, gemme, pietre, piante, germogli, alberi, animali, pianeti...);

studio del linguaggio simbolico, archetipico e mitologico, personale ed universale;

percorsi psicologici ad approccio umanistico-esistenziale (costellazioni familiari, psicodramma olistico, disegno onirico);

laboratorio di danze creative e spontanee;

proposta di libri, film e musiche incentrati su tematiche introspettive e/o di crescita interiore;

atelier di espressività artistica (musicale e pittorica);

esperienze laboratoriali di scrittura introspettiva e poesia delle emozioni;

atelier per lo sviluppo della memoria e della concentrazione...

Il "Cerchio di Etain" mira a potenziare la propria stima personale, partendo espressamente da quanto ciascuno di noi considera - o può imparare a considerare - un sostanziale punto di forza. Solo dal rafforzamento delle doti e capacità già possedute si è in grado di accedere ad un livello di coscienza più elevato e propositivo.

Le iniziative del "Cerchio di Etain" vengono attivate puntando sulle risorse di ciascun componente del Cerchio stesso: è esso stesso fonte di ispirazione e di accrescimento delle proprie capacità e talenti.

 

prossime iniziative

da sabato 29 a domenica 30 aprile 2017

Laboratorio di Costellazioni Familiari e Psicogenealogia

(si accede su prenotazione)

archetipi

Da sabato dalle ore 9,30 a domenica alle ore 13, il centro propone l'ultimo fine settimana del mese dedicato alle "Costellazioni familiari", una interessante tecnica che permette di esplorare il proprio universo relazionale cercando di conoscersi e conoscerlo al meglio.

Saranno proposte le singole costellazioni dei partecipanti (che ne avranno fatto richiesta anticipata), mentre tutti coloro che presenzieranno potranno prendervi parte in qualità di rappresentanti.

Il seminario è aperto a tutti coloro che desiderano conoscere le leggi spirituali che governano la coscienza individuale e la coscienza familiare attraverso l'approccio sistemico fenomenologico e la lettura psicodinamica.

 

tutti i lunedì, giovedì e sabato, h. 19,30-20,30

La Scuola del Silenzio: Meditazione e Ascolto

Continua la stagione di meditazioni che porterà il gruppo dei partecipanti sino alla "Meditazione d'Estate", in programma per mercoledì 21 giugno.

Sino a quella data, il gruppo avrà la possibilità di incontrarsi e sperimentare la pratica meditativa e l'ascolto attraverso incontri di circa un'ora per tre giorni alla settimana.

Chiunque avesse desiderio di partecipare agli incontri, può farne richiesta alla segreteria, telefonando al 3401943039 oppure mandando un messaggio all'indirizzo email del Centro.